MFW F/W 18/19 – La attitude milanese di Santoni Edited by Marco Zanini

Santoni Edited by Marco Zanini Fall 2018 si presenta ancora una volta come una selezione di staples, capi senza tempo che vanno a creare un guardaroba di base, capi mai stagionali bensì pezzi iconici che possano essere indossati anno dopo anno.

Come per le precedenti collezioni, anche in questa il punto di partenza è un’attenta ricerca e selezione dei materiali, e sono proprio i tessuti stessi ad ispirare e definire la creazione dei singoli capi. Ed ecco che da un bellissimo panno di lana infeltrito lavorato a taglio vivo e rifinito da tre giri di impunture nascono cappotti, giacche e gonne dall’aspetto militare; inedite e preziosissime

pellicce in baby camel e cashmere, e ancora taffetas tecnici, gabardina di lana giapponese, jacquard lana/alpaca con disegno ocelot, doppio raso di seta dall’aspetto lavato, tartan di lana shetland, lino, seta francese stampata con tecnica chiné, cashmere double e baby camel dall’aspetto vintage. I colori sono un mix di tonalità classiche e toni accesi, che compaiono solo nella maglieria.

Quest’ultima rimane sempre importante, interpretata da cashmere lavorato mouliné o lavorato a punto-stoffa e poi infeltrito e shetland Scozzese con trattamento “cardato”. Il look e l’attitudine sono relaxed, caratterizzati dalla facilità con cui tutti i capi sono intercambiabili e abbinabili in totale libertà e in modo assolutamente personale.

Le calzature racchiudono lo stesso spirito dégagé che ispira tutto il mondo Santoni Edited by Marco Zanini, come nell’autentica attitude milanese. La decolleté in coccodrillo morbidissimo o in camoscio si decora con una maxi fibbia pilgrim. Gli stivali sono ugualmente destrutturati e morbidissimi, negli stessi materiali e colori. Per l’uomo, stivali dall’aspetto “camperos” e le stringate “work “ in pellami vegetali, nei colori “dark forest” e “mustard”.