COVER STORY - COVER STORY - COVER STORY - COVER STORY - COVER STORY
LIFESTYLE
KARL LAGERFELD_Visions of Fashion celebra il ritorno della moda a Palazzo Pitti

Spetterà alla mostra KARL LAGERFELD_Visions of Fashion l'onore di aprire il programma triennale di cultura della moda contemporanea che vede Pitti Immagine Discovery collaborare fattivamente con le Gallerie degli Uffizi con il sostegno di Centro di Firenze per la Moda Italiana e Pitti Immagine

 

Prenderà il via con la mostra fotografica KARL LAGERFELD_Visions of Fashion, che sarà inaugurata il prossimo 14 giugno in concomitanza con l'apertura della 90ma edizione di Pitti Immagine Uomo, l'accordo di collaborazione triennale tra la Fondazione Pitti Immagine Discovery e le Gallerie degli Uffizi, con il sostegno del Centro di Firenze per la Moda Italiana e Pitti Immagine.

 

La mostra, curata da Eric Pfrunder e Gerhard Steidl, all'interno della quale saranno presentati alcuni inediti, ripercorre la carriera fotografica di Lagerfeld ed è strutturata su un progetto espositivo e antologico che celebra il Maestro e la sua raffinata produzione fotografica.

 

Il percorso espositivo, che vede dialogare le dimensioni delle opere con le diverse caratteristiche degli spazi espositivi, prenderà il via dallo Scalone del Moro e si snoderà attraverso le Sale della Galleria Palatina fino alla Sala Bianca e alle due Sale degli Appartamenti degli Arazzi.

 

“Subito dopo le dichiarazioni del ministro Franceschini e del direttore Schmidt, in totale sintonia con i principi che da oltre 60 anni ispirano le nostre attività sul fronte culturale – dicono Andrea Cavicchi, presidente del Centro di Firenze per la Moda Italiana e Gaetano Marzotto, presidente di Pitti Immagine – abbiamo voluto dare un segnale tangibile di consenso, deliberando una donazione suddivisa in tre anni (2016-2018) che la Direzione utilizzerà liberamente alla luce di quegli intendimenti e obiettivi”.

 

La mostra fotografica inaugura, quindi, ufficialmente una stagione di collaborazione strategica tra Gallerie degli Uffizi, Centro di Firenze per la Moda Italiana e Pitti Immagine, che sviluppa l‘intendimento, manifestato dal Ministero dei Beni Culturali, di aprire il patrimonio museale italiano alla moda e il progetto di trasformazione della Galleria del Costume di Palazzo Pitti in vero Museo della Moda, di cui si sta facendo promotore la Direzione delle Gallerie.

 

I due donatori, attraverso la Fondazione Pitti Immagine Discovery, e la Direzione delle Gallerie hanno deciso inoltre di realizzare un programma comune triennale di mostre in cui ciascuno dei partner porterà le proprie risorse peculiari. La Fondazione metterà poi a disposizione dell’eventuale programma di attività autonome realizzate dalla Galleria del Costume competenze, conoscenze e relazioni costruite in questi anni.

 

“Palazzo Pitti e la Sala Bianca hanno tenuto a battesimo la nascita e l’affermazione internazionale della moda italiana. Oggi siamo orgogliosi di avviare una nuova collaborazione con le Gallerie degli Uffizi – prosegue Andrea Cavicchi – e di sottolineare così il ruolo che il nostro Gruppo e Firenze svolgono a livello internazionale per la promozione di una moderna cultura della moda. Siamo grati al Governo, al Ministro della Cultura Franceschini e al direttore Schmidt per aver confermato e rilanciato quella volontà di apertura. Ringrazio con particolare attenzione il Ministero dell’Economia e l’Agenzia Ice, che con lungimiranza hanno compreso l’importanza strategica di autorevoli istituzioni culturali per la competitività dell’intero sistema moda italiano”.

 

Parole a cui fanno eco quelle di Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi, che dichiara: “Sono felice e grato al Centro Moda e a Pitti Immagine per questa possibilità straordinaria. La partnership progettuale e produttiva che si crea in questo modo con due istituzioni italiane di enorme prestigio, per giunta le più impegnate sul fronte della moda contemporanea ci consentirà di offrire mostre insolite e di grande impatto per la città, ma non solo questo: infatti lavoreremo insieme per trasformare la Galleria del Costume in un vero e proprio Museo della Moda e del Costume, sfruttando le possibilità offerte dalla creatività contemporanea a questo versante della cultura italiana e internazionale.”

 

“Mi unisco ai ringraziamenti del Centro, che rilancio calorosamente. Questa collaborazione segna un ulteriore salto di qualità nelle attività promozionali di moda a Firenze – conclude Gaetano Marzotto, presidente anche della Fondazione Pitti Immagine Discovery– e al tempo stesso rilancia una nostra tradizione, di fatto mai interrotta, di eventi di alto livello allestiti nei diversi spazi di Palazzo Pitti e di Boboli. Aprire il programma in occasione della novantesima edizione di Pitti Immagine Uomo con una mostra così prestigiosa e sostenere anche in questo modo l’obiettivo di creare un vero Museo della Moda a Firenze, sarà di grande vantaggio per il posizionamento di Pitti Immagine Uomo e di tutte le nostre attività”.

 

Cristina Mello Grand
Thursday, April 21, 2016