COVER STORY - COVER STORY - COVER STORY - COVER STORY - COVER STORY
MANIFESTAZIONI
Pitti Bimbo festeggia a Firenze la sua 90ma edizione

Pitti Bimbo raggiunge il traguardo delle 90 edizioni mettendo in scena a Firenze dal 16 al 18 gennaio una manifestazione che oltre alle 553 collezioni per la F/W 2020/2021 che verranno presentate all'interno della Fortezza da Basso allarga sempre più i confini offrendo ai top buyer del segmento bambino una ricca proposta che spazia anche nell'universo del lifestyle

 

MODAONLINE - Prende il via oggi a Firenze la 90ma edizione di Pitti Bimbo tra allestimenti creativi, eventi speciali, new brand e collaborazioni internazionali.


All'interno della Fortezza da Basso 553 collezioni, di cui 356 provenienti dall'estero, illustreranno ai 10.000 visitatori, di cui 6.400 buyer, le collezioni più innovative dell'universo del childrenswear per la F/W 2020/2021.


La manifestazione nell'arco della sua storia di 45 anni continua ad evolversi e ad ampliarsi affiancando alle proposte di abbigliamento per i più piccoli, che spaziano da quelle delle griffe ai piccoli brand di ricerca, anche gli universi del lifestyle e dell'oggettistica fornendo, così, ai visitatori una unica panoramica assolutamente internazionale.


L’identità di Pitti Bimbo è poliedrica. Il Top Floor del Padiglione Centrale si conferma il quartier generale della ricerca con The Kid's Lab!: 6000 metri quadrati di sezioni innovative come KidzFIZZ, Ecoethic, The Nest e Kid's Evolution. Sempre al Padiglione Centrale, troviamo Pitti Bimbo, la sezione principale della fiera che accoglie griffe e marchi iconici del mondo del bambino e il pianeta kids and family lifestyle, con gli accessori e i complementi d’arredo di Fancy Room, e le speciali “vetrine” degli Editorials, che ad ogni edizione propongono sempre nuovi oggetti di design, accessori, giochi e spunti tematici.


Il percorso espositivo continua poi con la vocazione sartoriale di Apartment, il dinamismo di Sport Generation e lo spirito urbano di SuperStreet. E ancora, un calendario di sfilate, eventi, presentazioni e talk, tutti da scoprire.


Tra i debutti e i progetti speciali di questa edizione sono da segnalare: Candice Fauchon, Carolinebosmans, Christina Rohde, Colmar Originals, Dinoski, Dimensione Danza, DKNY, Museum, Sofia Webster, Twinset, Yves Salomon Enfant e Vivetta.


Immancabili saranno gli appuntamenti sulle passerelle che, in questa edizione, vedranno come protagonisti oltre alla tradizionale sfilata del brand toscano Monnalisa, da 50 anni leader nell’abbigliamento premium per bambini, che presenterà la nuova collezione con una speciale sfilata giovedì 16 gennaio alle 19.00 alla Stazione Leopolda, la prima sfilata di United Colors of Benetton che segna il debutto della creativitò di Jean-Charles de Castelbajac nelmondo dei kids, la conferma delle sfilate organizzate da Pitti Immagine che manderanno in scena le collezioni sofisticate ed esclusive in mostra nella sezione Apartment al Lyceum venerdì 17 gennaio alle 10:30, alla Sala della Ronda e gli innovativi, originali e sperimentali marchi di KidzFIZZ sempre venerdì 17 gennaio alle 14:30 al Top Floor del Padiglione Centrale e la tradizionale passerella delle aziende spagnole di Children’s Fashion from Spain.


Molto ricco è anche il calendario degli eventi che andranno ad animare la tre giorni fiorentina all'interno e all'esterno della Fortezza da Basso.


La storica maison francese per l’infanzia Petit Bateau e Treedom, la piattaforma web per la piantumazione a distanza di alberi, presenteranno un’iniziativa di sostenibilità ambientale e sociale: un kit nascita esclusivo in cotone organico con il cui acquisto sarà compresa la messa a dimora di una specie arborea nell’ambito dei progetti agroforestali di Treedom.


Sarabanda sceglie il palcoscenico di Pitti Bimbo per presentare la collaborazione con Ducati per lo sviluppo di una capsule, dedicata ai ragazzi dai 6 ai 16 anni, che racconta lo stile inconfondibile del brand toscano, curato in ogni dettaglio e attento alle tendenze moda, unito allo spirito sportivo e grintoso della casa bolognese.


Si rinnova l’ormai consueto appuntamento su invito a Palazzo Pucci, Breakfast a Palazzo in cui Emilio Pucci presenterà la collezione junior Autunno /Inverno 2020-2021 venerdì 17 gennaio, dalle 9.00 alle 11.00.


Il brand C’era una volta proporrà una selezione di libri che iniziano con la frase “C’era una volta..” corredati da immagini e storie sulla moda, da regalare ai clienti per realizzare una vetrina. L’obiettivo è avvicinare ancora di più i bimbi alla scoperta di parole, storie, emozioni su carta. Invitando i grandi a condividere con i figli questo piacere.


Da non perdere assolutamente la mostra “Playground” all’interno della sezione Sport Generation al Padiglione Cavaniglia che verrà inaugurata giovedì 16 gennaio alle 11:30 che raccoglie gli scatti realizzati da James Mollison, fotografo inglese che vive Venezia famoso a livello internazionale per i suoi originali progetti fotografici a sfondo sociale e culturale, di campi da gioco nel mondo, scorci che rivelano ambienti e relazioni ben più grandi, in cui Mollison cattura ed esplora i luoghi e le dinamiche di gioco dei bambini durante l’intervallo scolastico.


La piattaforma di co-progettazione The Playful Living presenterà, al Piano Inferiore del Padiglione Centrale, in collaborazione con il Cilab (Laboratorio di Ricerca del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano) un Kids Concept Store Multibrand pensato per rispondere alle esigenze delle nuove generazioni e delle famiglie. Uno spazio a misura dei consumatori 4.0, che mette in pratica le principali trasformazioni tecnologiche e di servizi umani con cui i retailer devono confrontarsi per rimanere competitivi, animato costantemente da talk e incontri.


Gli ormai tradizionali Editorials di Pitti Bimbo, format esclusivo che offre ai concept store una speciale selezione incentrata su temi di tendenza, a cura della stylist Maria Giulia Pieroni sono titolati I'm Hungry, not Angry e Oh my Teddy Bear. Il primo si focalizza sull'attenzione per l'alimentazione che si sta traducendo in linee espressamente dedicate ai bambini, attente alla qualità, al benessere, alle singole esigenze ma anche al packaging. Una tendenza che contagia anche la tavola con piatti, posate, bicchieri e tovaglie da rubare. Il secondo è un omaggio all’orsetto, da sempre un simbolo di tenerezza per eccellenza declinato dai giocattoli alle borse, dalle sedie alle scarpe.


Per quanto concerne il lato business il ruolo di riferimento e il successo di Pitti Bimbo sono testimoniati dalla partecipazione dei migliori compratori italiani e internazionali, che ne certificano la qualità dell'offerta, la capacità di rinnovamento, l'attenta segmentazione e l'impegno continuo nello scouting di nuovi marchi.Priprioper mantenere ed incrementare questo ruolo di leadership Pitti Immagine aumenta di edizione in edizione gli investimenti sul suo programma di incoming di top buyer e operatori della distribuzione internazionale, grazie anche al contributo di MISE e Agenzia ICE. A questa edizione il focus è concentarto sugli shop internazionali più di ricerca, sui department store di riferimento, e naturalmente sugli shop online. Un’attenzione specificaè dedicata verso paesi come Russia, Stati Uniti, area del Medio Oriente e del Far East (Cina, Corea e Giappone).

 

Cristina Mello-Grand
Thursday, January 16, 2020