NEWS - NEWS - NEWS - NEWS - NEWS - NEWS - NEWS
RASSEGNE
Bilancio positivo per le aziende italiane portate da Ente Moda Italia a Fashion Coterie

MODAONLINE - Si è conclusa in un clima di soddisfazione generale questa edizione di Fashion Coterie, il salone di UBMFASHION dedicato alle collezioni donna, che si è svolto a New York da lunedì 27 febbraio a mercoledì 1 marzo 2017, nell’esclusiva location del Jacob Javits Convention Center di Manhattan.

Come ormai da diverse edizioni, la moda italiana è stata tra i pezzi forti dell’offerta espositiva con “Italian Fashion” che ha occupato una superficie espositiva di circa 400 metri quadrati all’interno della sezione Contemporary, promossa da Ente Moda Italia, che ha visto la partecipazione delle nuove collezioni per l’autunno-inverno 2017/18 di 21 brand italiani (erano 14 all’ultima edizione di settembre 2016), all’interno dell’area speciale realizzata grazie al supporto di ITA Italian Trade Agency. I riflettori si sono accesi su una selezione d’aziende d’eccellenza della moda italiana, che hanno partecipato al salone newyorchese che si svolge in contemporanea con altre importanti come Sole Commerce (il grande appuntamento dedicato alle calzature), e TMRW, Moda, Fame, Edit, Accessories the Show, Stitch, Sourcing e Children's Club.

“Fashion Coterie ribadisce ancora una volta il suo ruolo di manifestazione di riferimento per tutto il Nord America - dichiara Claudio Marenzi, presidente di EMI -. Questa nuova partecipazione ci ha confermato quanto sia un fattore davvero cruciale per le nostre aziende presidiare il mercato USA, soprattutto in una fase di cambiamenti ed evoluzioni sostanziali nello scenario geopolitico globale. Il salone è stato molto ben frequentato, sia come quantità sia come qualità delle presenze, e le aziende italiane hanno incontrato i più importanti department store e gli operatori del retail indipendente, interessati ad approfondire le nuove collezioni e sempre più attenti alle novità di prodotto. Il mercato americano sta vivendo una fase dinamica, in cui occorre investire sia su nuovi contatti sia sui clienti consolidati".

Parole a cui fanno eco quelle di Alberto Scaccioni, amministratore delegato di EMI, che ha aggiunto: “L’export verso gli Stati Uniti è senza dubbio uno dei driver principali del Made in Italy con alcune tipologie merceologiche che sono dei best seller su questo mercato, sempre attento alla qualità e allo stile italiani. Un andamento che ci spinge a continuare con forza e impegno l’attività di promozione della moda italiana negli Stati Uniti, e la nostra presenza a questa edizione di Coterie lo ha dimostrato ancora una volta. Abbiamo lavorato bene sul layout di presentazione delle collezioni italiane, e lo abbiamo fatto anche grazie alla collaborazione con ITA – Italian Trade Agency, un partner per noi strategico sui mercati esteri in cui operiamo.”

 

Wednesday, March 08, 2017